Vuoi Venire con Me?

Buoni propositi per questa vita: tenersi lontani dai luoghi comuni!

Menu Close

Firenze low cost: dove mangiare e godersi la cittá, in piú guida agli Uffizi e acquisto dei biglietti

Ti é piaciuto? Condividi!






Firenze, era credo da quasi 20 anni che dovevo metterci piede!

É strano perché é a meno di 2 ore da Roma, ma ogni volta che scendo, mi concentro sulla Capitale, e non visito mai il resto d’Italia!

Ma ultimamente il suo nome era sbucato fuori dal nulla, assieme alla grande voglia di vedere gli Uffizi.

Cosí sapendo che sarei passata per Roma, ho deciso di fare il biglietto per il treno, e ammetto che Italo, l’ha spuntata su TrenItalia, per i prezzi vantaggiosi che ha!

Essendo super-duper abituata bene ai treni inglesi, non sapevo davvero cosa aspettarmi da un treno ad Alta Velocitá Italiano, e invece mi sono dovuta ricredere, perché é stato un viaggio comodo, pur avendo acquistato entrambi i biglietti A/R in classe economica.

Cosí con 30 euro A/R,  piú un godibile film visto sul treno (3:10 to Yuma del 2007 con Russell Crowe & Christian Bale, che stra-consiglio di vedere!!!), mi sono ritrovata alle 10am a Santa Maria Novella, cuore pulsante di Firenze!

hjjjj

* Vuoi Venire Con Me? Aka Sir Koala Londinese, non é legata a nessuna delle seguenti societá, marchi, locali, ristoranti, hotel, compagnie ferroviarie, e quanto altro. I seguenti consigli e informazioni sono frutto della mia esperienza personale. Tutte le informazioni riportate in questo articolo, possono variare nel corso del tempo, si consiglia dunque di informarsi accuratamente presso i vari siti/portali circa gli orari, prezzi, informazioni, etc.

Appena usciti dalla stazione c’é pure un ufficio Turistico, quindi evitate di acquistare mappe e mappette dai venditori ambulanti o nei negozi/edicole. L’indirizzo é Piazza Stazione 5. Si entra, si prende il numeretto, e dopo pochi minuti di attesa, si va allo sportello segnalato libero dal tabellone. La signora allo sportello é stata gentilissima, mi ha dato indicazioni verso Ponte Vecchio, e fornito gratuitamente di una cartina della cittá.

Online si trova un po’ di tutto su cosa visitare a Firenze, basta andare sul sito ufficiale della cittá per farsi una dettagliata idea e itinerario, quindi é un poco inutile mettermi ad infarcire questo post di locations da visitare. In alternativa, se andate di fretta potete consultare la top 10 delle cose da vedere a Firenze di TripAdvisor.

A questo punto apriamo un discorso a parte per la visita alla Galleria degli Uffizi. Il primo GRANDE consiglio che posso darvi, é di acquistare ASSOLUTAMENTE i biglietti online!



Quando sono andata a ritirarli, all’entrata per acquistare i biglietti (per chi non ha la prenotazione) c’era una fila assurda, ma tipo di centinaia di persone, ed era pure l’ora di pranzo, da molti considerata “fascia morta” e quindi ottima per visitare gli Uffizi, ma tanto morta a me non sembrava affatto, perché era lunghissima e via via si infoltiva sempre di piú!

Se si googlano le parole acquisto biglietti Uffizi, esce davvero di tutto, ma il SOLO sito ufficiale é questo qui, non fatevi fregare soldi dagli altri non-ufficiali, perché il biglietto d’entrata costa 12.40 + 4.00 di prevendita, quindi in totale 16.40. Altri siti sparano cifre sulle 20.00 euro, o ben oltre!

Una volta pagato, si riceve una email con un codice prenotazione, si stampa e si va con quello 15/20 minuti prima alle casse per ritirare il biglietto fisico/cartaceo. Io ho constatato che avendo preso la fascia delle 13.00 c’era poca fila per ritirare i biglietti, e ci hanno fatto entrare nel museo dopo pochi minuti. In pratica si fanno due mini-file: una per ritirare i biglietti, e un’altra per entrare nel museo secondo l’orario stabilito.

E una volta dentro ragazzi che vi dico … preparatevi a fare la fila per vedere i due Botticelli, la Primavera e la Nascita di Venere, io ci sono passata 3 volte davanti alla stanza in attesa che sfoltisse un pochino. Stranamente al 1 piano dove invece sono tenuti dei strepitosi quadri di Raffaello e Caravaggio, c’era il vuoto!!!

jkhg

La focaccia é dell’Antico Vinaio, la Terrazza panoramica é situata negli Uffizi!

Nel museo é vietato mangiare o bere, peró c’é una caffetteria con una terrazza che da su Firenze che é davvero strepitosa! Quindi se volete potete fermarvi lí per un caffé all’aperto, io ho evitato perché alle 15.00 c’era lo schioppo di caldo che appena mettevi piede fuori in terrazza ti scioglievi, figurati sedersi a bere un caffé!

In alternativa per un caffé con veduta, oltre alla caffetteria degli Uffizi, arrampicatevi pure su per La Rinascente che si affaccia su piazza della Repubblica.

Un altro posto che stra-consiglio (sí lo so che avevo detto NO lista dei posti da vedere a Firenze 😀 ) é Palazzo Medici Riccardi, che molti ignorano alla grande … preferendo appunto i piú famosi Uffizi o Palazzo Vecchio.

Ha un giardino interno che é una delizia, ma attenzione il Mercoledí sono chiusi, peró lasciano aperti i cancelli, e potete cosí sbirciare un pochettino questo piccolo e raccolto giardino.

Firenze comunque va camminata, e tanto, quindi lasciatevi spazio all’improvvisazione! Ossia, ok segnare posti e cose da fare e vedere, peró ritagliatevi del tempo per gironzolare senza una meta preciso, soprattutto per i tanti vicoletti, scoprendo cosí piccoli angoli fiorentini davvero caratteristici.

juuuu

I vicoli di Firenze sono pieni di street arts davvero interessanti! 🙂

A mio avviso il panorama piú bello é quello che si gode dal Ponte S. Trinitá, specialmente al tramonto é davvero uno spettacolo fermarsi qui sopra a fare delle foto.

olo

Ma ora passiamo alla parte culinaria, io ho scelto di darmi allo street-food, perché appunto volevo mangiare tipico seduta o passeggiando all’ombra di qualche vicoletto.

Ve ne consiglio 2 in assoluto:

All’Antico Vinaio – Via De’ Neri 65/R

Ragazzi che paninazzo, anzi che schiaccia!!! Dietro il bancone 3 toscanacci doc, sparano battute e consigli culinari, mentre infarciscono panini di ogni ben di Dio! Tu scegli gli ingredienti, e loro assemblano la creazione, e ti danno pure consigli, io ad esempio mi sono sparata un paninazzo con porchetta, crema di carciofi e zucchine saltate in padella che levati! Insomma evitate se siete a dieta, fanno pure panini vegetariani peró le facce che hanno fatto a una turista quando lo ha chiesto, non sono state proprio da macché bella scelta hai fatto! 😉 Oh dimenticavo il tutto al solo prezzo di 5 euro (vi assicuro che impiegherete ore a digerire quell’anima di paninozzo!).

Trippaio del Porcellino – Piazza del Mercato Nuovo (angolo Via Capaccio)

Se venite a Firenze é d’obbligo non tanto la classica Fiorentina, ma il famoso Lampredotto. Ok, apriamo qui un capitolo a parte, quando ho letto di cosa si trattava (stomaco di mucca), mi sono detta no way che finisco a mangiare simile cosa! Peró mi son fatta coraggio che come diceva mio nonno, se non l’assaggi che ne sai! E sono andata a farmi ‘sto famoso panino al Lampredotto di cui tutti parlano. Il signore ha un baracchino, e ci vanno i locals, quindi cosa giá buona, ho pagato le mie 4 euro, per il classico paninazzo Lampredotto e Salsa Verde, e mi sono messa in un angolo a mangiarlo, ammetto che dentro di me pensavo fará schifo, oddio é stomaco di mucca, interiora di mucca … e invece ragazzi, é da provare perché davvero buono, e per dirlo una schizzinosa come me…credetemi! 😀

pic20160718094924

Da Sinistra – Il caffettino preso presso da Caffé la Posta, a seguire goloso “Marocchino” preso da Venchi, e il famoso Panino al Lampredotto preso da Trippaio del Porcellino 🙂

Altrimenti se volete sedervi in trattoria senza peró spendere troppo c’é Trattoria Sergio Gozzi a Piazza S. Lorenzo 8/R (no cena!), oppure La Fettunta in via De’ Neri 72/R, entrambi hanno un menú che varia giornaliermente, e offrono cucina toscana doc!

Per il gelato altri due hot spot:

Da sinistra: Le Botteghe Di Leonardo, e St. Trinitá

Da sinistra: Le Botteghe Di Leonardo, e St. Trinitá. Aperitivo da Scudieri.

Gelateria S. Trinitá – Piazza Frescobaldi 11/R (davanti al ponte S. Trinitá)

Gelato ottimo e cremoso, io ho preso il solo gusto caffé, ma per mia personale scelta, ed era davvero buono! Ma hanno tantissimi gusti da accontentare qualsiasi palato, i prezzi sono nella media dei centri storici delle grandi cittá italiane. Io ho preso il piú piccolo da 1.90.

Gelateria Le Botteghe Di Leonardo – Via De’ Ginori 21

Ok ho preso qui il gelato alla menta, e appena data la prima leccata, ho realizzato che in 36 anni di vita ho mangiato gelato alla menta FASULLO. Eppure di gelaterie vi assicuro ne ho girate, e a Roma non mancano di buone e blasonate … praticamente un’esperienza mistica, cosí come il gusto cioccolata fondente! Anche la cialda del cono era una bontá, tanto croccante. Insomma da ritornarci!!!

L’aperitvo l’ho fatto all’ombra della Cattedrale di Santa Maria del Fiore, da Scudieri che si affaccia su Piazza di San Giovanni, 19/R. Un bell’Aperol ghiacciato, e i prezzi neanche esagerati, ho visto posti chiedere 10 euro per uno Spritz! In piú si gode di una veduta davvero bella, seduti in uno dei caffé della Firenze-per-bene.

La pausa caffé é invece in due posti:

Venchi – Piazza del Mercato Nuovo, 18 (ma hanno shops disseminati un po’ ovunque in quel di Firenze)

Andare a Firenze e non riportare indietro la cioccolata Venchi é un po’ come andare a Torino e riportare nulla della Baratti & Milano! Mi sono fermata per un “marocchino” con cioccolata fusa e granella … un sogno! Pagato solo 1.80, ma giá che ci siete, consiglio a meno di 4 euro, l’assaggio caffé e 3 praline, io l’ho notato solo quando avevo giá ordinato!

Caffé la Posta – Via Pellicceria 24/R

Sosta per un cappuccino alla soia, mentre si guarda il via vai della gente, davanti ad un’arcata che fu set di uno dei film di Hannibal. Cosa chiedere di piú? Ah sí, davanti c’é pure la posta, ci sono entrata per acquistare dei francobolli per le cartoline (hanno un bancone riservato apposta alla filatelia, quindi non dovete prendere numeretti!), la posta é ospitata dentro un palazzo d’epoca, con interni davvero belli.

In ultimo per avere tutto sotto mano, dal brunch alla cena, andate al Mercato Centrale (Piazza del Mercato Centrale), salite su al primo piano e avrete un enorme floor con tanti ristoranti e posti a sedere, dove gustare tutto il meglio che la cucina fiorentina e non solo, ha da offrire. All’interno anche un piccolo shop di prodotti toscani, e lí mi sono innamorata di certi saponi fatti a mano fiorentini, che li avrei comprati tutti (e non ne ho comprato manco uno, perché mi ero detta, ok ci ritorno ma non ci sono piú passata!) 😀

Infine dove dormire?

Io ho scelto l’Hotel-Relais il Cestello, Piazza di Cestello 9, e si é rivelata un’ottima scelta, perché é a pochi minuti da tutto, stazione SM Novella compresa. L’hotel é di charme ma senza proporre prezzi da capogiro, e si affaccia su una piazza tranquilla, accanto a una bella chiesa. Davanti a lui scorre tranquillo il fiume Arno e sulla stessa piazza si affaccia anche un ristorante per chi vuole casa-bottega. La stanza che avevo era una singola, con affaccio sul fiume, ma credetemi era praticamente una doppia, e aveva una doccia da hotel 5 stelle. 🙂

yhjj

Alla fine come descritto in questa guida, uno puó godere di una magnifica cittá come Firenze, senza dover spendere fior fiori di quattrini, pur girando e mangiando local.

E tu sei mai stato a Firenze?



Booking.com

Hai dei posti da consigliare?

Appena posso scrivo una guida alla Firenze di Hannibal, sí perché il cannibale piú famoso di tutti i tempi, ha soggiornato qui, e grazie a lui ho conosciuto parecchi vicoletti interessanti, so stay tuned for more! 😀




Sir Koala ringrazia e saluta.

Sir Koala Londinese

Blogger romana dal 2010 in trasferta in quel di Londra. Fra un pezzo di pane tirato ad uno scoiattolo e un altro ad un piccione, ti servo la mia visione animale di Londra e non solo! Seriamente convinta di due cose: ció che pensi diventi e che il Carpe Diem dovrebbero prescriverlo a tutti! 😉
Ti é piaciuto? Condividi!